Rifugio Lobbia - Cresta Croce - Ghiacciaio dell'Adamello

Una spettacolare ascensione ad uno dei luoghi simbolo della Guerra Bianca, tanto amati da Papa Wojtyla e sul ghiacciaio più esteso delle Alpi Italiane. Dalla terrazza del rifugio Ai Caduti dell’Adamello si ammira uno straordinario panorama aereo sui ghiacciai, sul lontano Corno Bianco e sull'articolata cresta che conduce alla Punta Giovanni Paolo II, contraddistinta dalla famosa croce in granito (inaugurata nell’anno del giubileo) in memoria della visita in questi luoghi di Papa Giovanni Paolo II.

Una cima che, oltre ad essere famosa per la croce in granito, è tra le cime dell’Adamello coinvolte nel conflitto bellico del 1915 – 1918. Sulla sua cresta è ancora presente il famoso obice da 149/G, unico pezzo d'artiglieria rimasto in postazione sul fronte dell'Adamello. Tale cannone è oggi monumento nazionale.

Giorno 1: Il primo giorno si sale al rifugio Ai Caduti dell’Adamello per lo spettacolare, ripido ed impegnativo sentiero attrezzato del Matarot. Ritrovo con la Guida, briefing & check materiali , trasferimento in auto lungo la val Genova c/o Malga Bedole (1600m). Partenza con l'itinerario 241 attraverso la valle del Matarot. Imbocco del sentiero attrezzato e progressione in cordata con imbrago e moschettoni. Arrivo al Rifugio “Ai Caduti dell’Adamello” al passo della Lobbia (3050m) nel pomeriggio, ristoro e sistemazione nelle camere. In attesa della cena, visita all'altare dove Papa Giovanni Paolo II celebrò la messa nel 1984.

Giorno 2: Legatura in cordata con imbrago, corda e ramponi, progressione lungo il ghiacciaio e salita a Cresta Croce, si sale alla base della cresta tramite una breve vedretta poi si percorre una semplice cresta rocciosa che conduce alla Punta Giovanni Paolo II dove potremmo ammirare la croce alta più di 3 m. Proseguendo sul filo di cresta si può raggiungere la postazione dell’Ippopotamo obice della prima guerra mondiale lasciato a memoria del conflitto. Da qua prima tramite ghiacciaio poi per sentiero si rientra a valle passando dal rifugio Mandrone.

690€ 1/2 persone
270€ a testa per un gruppo di 3 persone
230€ a testa per un gruppo di 4/5 persone

Mesi:
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Da: Giugno
A: Settembre
Giorni:
Lunedì
Martedì
Mercoledì
Giovedì
Venerdì
Sabato
Domenica
Durata: >1 giorno
Dettagli durata: 2 giorni
Min. ospiti: 1
Max. ospiti: 5
Età minima: 15
Livello di attività: Intenso
Livello di abilità: Intermedio
Orari di partenza: 7:30
Servizi inclusi: Organizzazione e accompagnamento con guida alpina, assicurazione RC, materiale comune
Da portare: Abbigliamento adeguato all’alta montagna, scarponi (meglio se semiramponabili), ramponi, imbrago, 1 moschettone a ghiera, zaino, giacca impermeabile, berretto, guanti, crema da sole, occhiali da sole, acqua, snack
Servizi extra: Foto "ricordo esperienza". Fornitura di ramponi, imbrago, lampada frontale
Informazioni aggiuntive: Il costo della salita s'intende da suddividere tra il numero dei partecipanti e si intende sui 2 giorni! Il costo del vitto e alloggio della Guida Alpina è da suddividere tra i partecipanti
Lingua:
Italiano
Inglese
Tedesco
Francese
Spagnolo
Olandese
Greco
Russo
Ebraico
Cinese
Arabo
Giapponese
Portoghese
Polacco
Danese
Svedese
Norvegese
Finlandese
Ceco
Ungherese
Ucraino
Punto d’incontro: Pinzolo - parcheggio gratuito Funivie
Contattami: per verificare la disponibilità e il prezzo, o se desideri prenotare per un gruppo numeroso.
Termini di cancellazione: MODERATO: rimborso totale, cancellando almeno 10 giorni prima della data fissata per l'inizio dell'esperienza o entro 24 ore dalla prenotazione.
Termini di comunicazione: Comunica sempre attraverso Yakki. Per proteggere i tuoi pagamenti, non trasferire mai del denaro e non comunicare al di fuori del sito web o dell'app di Yakki.
€690 per persona